Un certo atteggiamento


“Misi sul piatto dello stereo The River di Bruce Springsteen. Poi mi stesi sul divano, chiusi gli occhi e mi lasciai portare dalla musica. Quando Independence Day finí, sollevai il disco con entrambe le mani, lo voltai e calai con precauzione la puntina sul primo brano del lato B. Partirono le note di Hungry Heart. Senza quei gesti, che senso avrebbe avuto l’album The River? Quel doppio lp di Bruce Springsteen andava ascoltato cosí, pensai ancora una volta. Secondo me, ascoltarlo su un cd è un peccato. Anche Rubber Soul, Pet Sounds… la musica di tale livello esige una certa forma. Un certo atteggiamento.”

Haruki Murakami, La morte del commendatore, Einaudi