L’impero


“Avrei voluto avvicinarmi ma era già attorniato da stranieri che lo fotografano… Gli dicevano qualcosa, in italiano, in francese, in tedesco, battendogli sulla spalla: ‘Davaj! Davaj.’ Erano divertiti, contenti. Credo bene! Prima ci temevano… e adesso! Una montagna di ciarpame… E l’impero – andato a rotoli! Accanto alle matrioske e ai samovar, montagne di gagliardetti e bandiere rosse, tessere del partito e del Komsomol. E decorazioni di guerra sovietiche! Ordini di Lenin e della Bandiera Rossa. Medaglie al valore! ‘Per il coraggio sul campo di battaglia’, ‘Per i servigi resi alla Patria’. Le tocco… e accarezzo… non riesco a crederci! Non ci credo! ‘Per la difesa di Sebastopoli’ e ‘Per la difesa del Caucaso’. Erano tutte autentiche. Le nostre.”

Svetlana Aleksievič, Tempo di seconda mano, Bompiani

Gomel, Bielorussia, 2014 ︎︎︎